Notizie Locali Cronaca

Sansepolcro, voleva prendere a bastonate la ex compagna: arrestato

L'uomo, rumeno di origine, era completamente ubriaco: sul posto i carabinieri della locale Compagnia

Print Friendly and PDF

Alle 2 di notte di oggi a Sansepolcro giunge al numero di emergenza 112 una richiesta d’intervento, dall’altra parte della cornetta una donna di circa 30 anni estremamente allarmata chiede aiuto ai Carabinieri, dice il proprio nome e riferisce che il suo ex compagno si è presentato sotto casa sua con un lungo bastone di legno.

Aggiunge inoltre, che vuole che scenda in strada per chiarire alcune questioni del loro rapporto, finito ormai da tempo. I Carabinieri, sirene spiegate, si portano sul luogo dell’episodio e trovano due uomini nel pieno di una colluttazione furibonda; si frappongono ai due e riescono a disarmare del lungo bastone l’ex compagno della donna. L’altro partecipante alla zuffa è il suo patrigno, convivente della madre della ragazza, che esausto dal comportamento dell’aggressore, è sceso di casa sperando di impedire ben più gravi conseguenze. I soggetti sono tutti di nazionalità romena e l’ex coppia ha problemi da tempo, motivo per cui, la donna si è trasferita in Italia dal paese di origine portando con sé il figlio, sperando di sfuggire alle grinfie del suo aguzzino, un quarantasettenne turbolento che da sempre ha problemi con la giustizia.

Gli uomini del Comando Compagnia Carabinieri di Sansepolcro, intervenuti in maniera provvidenziale, scongiurano il peggio, lo traggono in arresto nell’immediato e fanno giungere sul posto i soccorsi del 118 per le cure mediche del caso. Ricostruiscono poi anni di malefatte, d’insulti e di atrocità, chiudono il cerchio di un decennio di maltrattamenti, componendo un quadro delittuoso complesso anche fatto di gravi minacce, come quando l’odierno indagato diceva alla donna di provare il desiderio di menomarla e sfigurarla.

L’uomo, in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di sostanze alcoliche, si era presentato presso l’abitazione della ex compagna dopo alcuni anni di assenza con la chiara intenzione di aggredire con violenza la donna.

I Carabinieri, oltre al bastone hanno poi rinvenuto addosso all’aggressore un manganello estensibile, pronto all’uso, l’uomo finito in manette, dovrà ora rispondere dei reati di atti persecutori, maltrattamenti nei confronti di familiari e lesioni aggravate dall’uso di oggetti atti offendere; nella giornata di domani si svolgerà il processo per direttissima.

Redazione
© Riproduzione riservata
03/01/2021 11:43:21


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Covid-19: balzo in avanti dei nuovi contagi (154) nell'Aretino >>>

Covid-19: a Città di Castello 18 nuovi positivi e 32 guariti >>>

Morto a Città di Castello il noto ristoratore Pasquale Locchi >>>

Altri 4 positivi nel reparto di Geriatria del San Donato di Arezzo >>>

Dipendente promossa e andata subito in pensione: assolto l’ex sindaco di San Giustino >>>

Sansepolcro: morta la signora Fernanda Del Gaia, madre dell'ingegner Fabrizio Innocenti >>>

Tensione alle stelle all'interno dell'amministrazione comunale di Arezzo >>>

Sansepolcro: polpette avvelenate, arrivano le unità cinofile dei carabinieri forestali >>>

In Umbria in calo i ricoveri e i positivi al Covid-19 >>>

Città di Castello piange la morte di Piero Burzigotti >>>