Sport Locale Altri Sport (Locale)

Serata di corse al trotto all’ippodromo Savio di Cesena dedicata a Città di Castello

Protagonista anche la mostra del cavallo e gli allevamenti umbri

Print Friendly and PDF

L’altovere, le sue eccellenze, bellezze artistiche, culturali e ambientali in vetrina all’ipppodrono “Savio” di Cesena. Sabato 22 Agosto (inizio ore 21) il cartellone della “Scala” del trotto estivo propone una riunione di corse quasi interamente dedicata a Città di Castello, alla Mostra Nazionale del Cavallo e all’allevamento umbro di qualità con il titolare di una delle più prestigiose scuderie del Centro-Italia, Sergio Carfagna, fresco di nomina nel nuovo consiglio di amministrazione di A.N.A.C.T. (Associazione nazionale allevatori del cavallo trottatore) presieduto da Ubaldo la Porta: al suo finaco ci sarà anche l’amico di sempre, padre, Danilo Reverberi, il frate francescano esperto di primissimo piano a livello nazionale di genealogie e grande appassionato di trotto. Sette corse (nel rispetto dei protocolli sanitari) inserite nel palinsesto nazionale della programmazione estiva, che si aprono alle ore 21 con il premio “Via Lattea” (la leggendaria “cavallina bianca” di Sergio Carfagna ora fattrice in america) una condizionata sulla distanza dei 1660 metri e poi a seguire alle ore 21,25 la seconda corsa intitolata all’allevamento Sergio Carfagna sempre una condizionata sulla stessa distanza con i drivers professionisti a darsi battaglia. Il clou della serata alla quinta e sesta corsa (ore 22,40 e ore 23,05) con i premi dedicati alla Mostra Nazionale del Cavallo (condizionata per gentlemen sui 1660 metri) e al Comune di Citta’ di Castello (condizionata ai nastri sulla distanza dei 2060 metri con i professionisti in pista). La chiusura  in grande stile, alle ore 23,30 sulla distanza dei 1660 metri, con un altro premio targato Carfagna, dedicato alla regina dell’allevamento di Assisi, ora fattrice, Irina, protagonista  nel  2009 al Campionato Europeo seconda dietro Algiers Hall al termine della memorabile sfida in una delle serate più magice al Savio. “Siamo onorati di poter continuare ad accostare il nome della città, il marchio della Mostra Nazionale del Cavallo, la qualità e le eccellenze dei nostri allevamenti ad un ippodromo importante come il Savio di Cesena a cui ci lega, grazie al cavalier Riccardo Gualdani, un’amicizia e collaborazione che risale alla fine degli anni settanta”,  ha dichiarato l’assessore allo Sport nell’annunciare la presenza alla serata di sabato prossimo del Presidente della Mostra Nazionale del Cavallo, Euro Marcello Cavargini, dei consiglieri, Mirella Bianconi Ponti e del cavalier, Lucio Ciarabelli. L’assessore allo Sport rivolge infine il più sentito ringraziamento ai vertici attuali della Hippogroup Cesenate, il Presidente, Umberto “Massimo” Antoniacci e il direttore generale, Marco Rondoni, nel ricordo più vivo dell’Ingegner, Tomaso Grassi, grande amico di Città di Castello scomparso da qualche anno anno.

Redazione
© Riproduzione riservata
20/08/2020 13:31:49


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Altri Sport (Locale)

Il Meeting Nazionale di Ancona apre il 2021 dell’Alga Atletica Arezzo >>>

Il Csi rifornisce le indicazioni relative allo sport in zona gialla >>>

La Ginnastica Petrarca presenta gli staff tecnici del 2021 >>>

Lo sport aretino nel biennio 2019/2020 >>>

Il 2021 della Ginnastica Petrarca sarà ancora in serie A2 >>>

L'equitazione in Umbria attira molti giovani >>>

Luca Fiorucci: “se vinco, dal 6 gennaio 2021 stop ai campionati e rimborso tassa d’iscrizione” >>>

America's Cup: nelle World Series Luna Rossa va ko contro New Zealand poi batte Ineos UK >>>

I Campionati Paralimpici di Bocce Toscana diventano “smart” >>>

Buon esordio nel circuito internazionale di sci alpino per il tifernate Giacomo Meozzi >>>