Motori Auto

Audi Q3 Sportback: il Suv coupé “modellato dalla tecnologia”

Parole d’ordine, bellezza e hi-tech

Print Friendly and PDF

“La bellezza modellata dalla tecnologia”: è questo lo slogan che Audi ha scelto per presentare al mondo la Q3 Sportback, primo Suv coupé compatto della casa degli anelli e chiave di volta con cui l’azienda punta a conquistare un segmento cresciuto negli ultimi mesi.

La Q3 Sportback era già stata protagonista all’ultimo Salone di Francoforte, ma la prova vera e propria su strada è arrivata nei giorni scorsi con un giro nelle campagne dell’Oltrepo’ pavese, dove il Suv compatto è scivolato aggressivo ed elegante tra pianure e risaie. E proprio come una moderna “influencer”, dopo la giornata trascorsa nella natura la Q3 Sportback si è presentata in passerella, protagonista di un fashion show insieme con affascinanti modelle che hanno percorso la passerella con lei, “vestita” della  vernice Nero Mythos (l’altra tonalità esclusiva è l’Argento Rugiada). Teatro dell’evento, il prestigioso Teatro Armani, nel cuore del fashion district milanese, dove moda e design si sono incrociati per riflettere le rispettive anime.

“Ci sono analogie tra il mondo dell’auto e della moda, parlano entrambi di bellezza, pur in termini diversi - ha detto Fabrizio Longo, direttore Audi Italia (foto sotto), su una scintillante passerella nera sferzata da nebbia virtuale - Questa auto incarna un concetto che va oltre il semplice esercizio della Q3 Sportback, perché unisce innovazione, tecnologia e bellezza. Oggi c’è tra questi aspetti c’è quasi una contrapposizione, una tendenza sempre più spinta alla tecnologia che sembra detenga una supremazia su altri valori, ma in Audi non siamo d’accordo né concettualmente né in fase di realizzazione. La tecnologia non deve privarci delle emozioni, può diventare bellezza coniugando anche l’utilità: gli stilisti che immaginano l’auto devono pensarla tecnologicamente avanzata, ma non devono mai privarla di emozione”.

Audi Q3 Sportback: “muscolosa”, iperconnessa e dinamica

Dinamica come una berlina, sportiva come un Suv, la nuova Audi Q3 trae ispirazione dalla più grande Q8, da cui eredita non soltanto il design, ma anche le tecnologie, “calate” dall’alto per offrire un pacchetto di sistemi di assistenza alla guida il più completo possibile anche in un segmento inferiore rispetto all’ammiraglia. Più bassa rispetto alla Q8 e alla sorella Q3 (di 3 centimetri), la Q3 Sportback è alta 1.56 metri, lunga 4.5 e larga 1.84, con un passo da 2.68 metri.

La casa bavarese ha puntato moltissimo sul design, modellando un’auto dalle forme “muscolose” ed eleganti e curando la forma sin nel minimo dettaglio, dalla grata a nido d’ape, particolarità della Sportback, ai passaruota pronunciati che “allargano” visivamente la vettura, passando per il montante posterore inclinato. I cerchi da 18 e 19 pollici di serie completano lo stile.

L’abitacolo della Sportback riflette il contrasto tra moda, tecnologia e confort: sedili ampi e comodi, molto confortevoli quelli posteriori, sul cruscotto e sulle portiere inserti di Alcantara e alluminio si contrappongono allo schermo touch-screen da 10 pollici con sistema di navigazione MMI plus con MMI touch. L’Audi Virtual Cockpit – cioè lo schermo che sostituisce il cruscotto – mostra contagiri, contachilometri e consumi, e diventa una sorta di “centrale di controllo” per le numerose funzioni di cui Audi ha voluto dotare il suo Suv compatto.

Qualche esempio: la possibilità di connetterlo ad Alexa, l’assistente vocale Amazon, o ancora il sistema Car-To-X, che inserisce la vettura in un cloud e le consente di comunicare con infrastrutture stradali, come i semafori, e con le altre “colleghe”. Il che significa che, se una si ritrova a passare su una lastra di ghiaccio, trasmetterà il dato alle altre e le predisporrà ad affrontare l’imprevisto già preparate, una filosofia di apprendimento che si riflette anche nel sistema di machine learning: la Q3 Sportback impara nel tempo i percorsi e i tragitti preferiti e fornisce suggerimenti per ottimizzare tempi e consumi.

Su strada, la Q3 Sportback non delude. Mettendosi al volante del 2.0 turbodiesel da 150 CV, si sfreccia in autostrada e ci si allunga in modo fluido su curve e tornanti, con la possibilità di scegliere tra diverse modalità di guida per cambiare tempi di reazione e accelerazione, assetto e funzionalità dello sterzo. 

Audi Q3 Sportback, motorizzazioni e prezzi

L'Audi Q3 Sportback è disponibile con il turbobenzina 45 TFSI 2.0 da 230 CV, punta di diamante della gamma, e il turbodiesel 35 TDI2.0 da 150 CV e 40 TDI 2.0 da 190 CV. Per tutti è disponibile il cambio robotizzato doppia frizione S tronic a 7 rapporti, con la 2.0 TFSI abbinata alla trazione integrale. A breve Audi ha anche in previsione di inserire in gamma anche un turbobenzina 1.5 da 150 CV, cui abbinerà la tecnologia mild-hybrid a 48 volt, per la prima volta dedicata a un modello compatto.

Per quanto riguarda i prezzi, la nuova Q3 Sportback parte da un prezzo base di 41.400 euro, che sale a 47.750 euro per il 45 TFSI 2.0 turbobenzina da 230 CV e 350 Nm abbinato di serie al cambio automatico doppia frizione a sette rapporti S tronic e alla trazione integrale.

 

Al Teatro Armani la RS Q3 Sportback in anteprima mondiale

La presentazione della Q3 Sportback ha riservato anche un’altra sorpresa: in occasione della sfilata, accompagnata dalla performance live dell'artista Luvienne, Audi ha voluto svelare, in anteprima mondiale, la nuova RS Q3 Sportback, la versione sportiva dotata di motore 2.5 TFSI 5 cilindri da 400 CV e 480 Nm.Disponibile in 8 tinte, ha fatto la sua comparsa nel grintoso verde Kyalami.

Audi Q3 Sportback, la scheda

Che cos’è: il primo Suv coupé compatto della cada degli anelli, versione coupé della Q3

Dimensioni: lunghezza 4,50 metri, larghezza 1,84, altezza 1,56, passo 2,68

Bagagliaio: da 530 a 1.400 litri

Motori: a benzina 45 TFSI 2.0 da 230 CV; turbodiesel 35 TDI 2.0 da 150 CV; 40 TDI 2.0 da 190 CV. Entro fine anno, 35 TFSI a benzina da 150 CV con tecnologia mild-hybrid da 48 volt

Cambio: S tronic a sette rapporti per tutti i propulsori, entry level anche con cambio manuale a 6 rapporti

Trazione: integrale quattro di serie (solo per il motore d’ingresso 2.0 TDI da 150 CV è un optional)

Pregi: dotazione di sicurezza e sistemi di assistenza alla guida, confort di marcia, silenziosa anche alle alte velocità. Bagagliaio molto capiente.

Difetti: a tratti poco reattiva in accelerazione nella modalità di guida Auto; i rivestimenti in Alcantara possono risultare poco pratici, soprattutto quelli sul cruscotto e sulle portiere.

Produzione: Győr, Ungheria

Prezzi: a partire da 41.400 euro il 35 TDI 2.0 da 150 CV, 47.550 per il 45 TFSI 2.0 da 230 CV cambio quattro S tronic.

Notizia e Foto tratte da La Stampa
© Riproduzione riservata
12/10/2019 08:13:52


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Auto

Mazda 3: Lunga vita al motore a benzina con lo Skyactiv-X >>>

Porsche: ecco l'elettrica Taycan 4S >>>

Audi Q3 Sportback: il Suv coupé “modellato dalla tecnologia” >>>

Audi Q3 Sportback RS, la più cattiva ha 400 cavalli di potenza >>>

Fiat Panda Trussardi, l’utilitaria sposa la moda italiana >>>

Audi AI:Trail quattro, il fuoristrada ha i droni al posto dei fari >>>

Mercedes GLE Coupé, la seconda generazione del Suv con il codino >>>

La Mini compie 60 anni: la piccola inglese ha rivoluzionato il mondo delle citycar >>>

Bugatti Centodieci, lo sguardo affilato del “mostro” vale 8 milioni di euro >>>

Mazda CX-30 >>>