Notizie Locali Cronaca

Violenza di genere: a Sansepolcro, allontanamento da casa per due 45enni di origine fiorentina

Sofferenza fisica e morale per la moglie in un caso e per la madre nell'altro

Print Friendly and PDF

Continua senza soluzione di continuità l’attività di contrasto al fenomeno della“violenza di genere” da parte dei Carabinieri del N.O.R.M. di Sansepolcro. Infatti negli ultimi giorni sono state eseguite due ordinanze di applicazione della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Arezzo su richiesta della Procura della Repubblica che avvalorava conclusioni investigative dei militari operanti: Il primo è un caso di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate contro la moglie. Destinatario del provvedimento cautelare emesso dall’autorità giudiziaria al termine delle indagini condotte dagli Carabinieri un operaio di anni 45, fiorentino, ma residente nel comune biturgense. La misura cautelare trae origine dalle attività investigative condotte dal personale operante a seguito della denuncia della donna. Più specificamente, veniva accertato che l’uomo, con condotte reiterate nel tempo, minacciava, insultava e umiliava la coniuge, madre dei suoi due figli minori, non accettando la decisione separazione ed arrivando in diverse circostanze ad aggredirla fisicamente, offendendone il decoro e la dignità e ponendola in uno stato di sofferenza morale e psichica tale da renderle la vita assolutamente impossibile. Nel secondo caso i maltrattamenti e lesioni personali aggravate sono state rivolte contro la madre da un 45enne fiorentino, ma biturgense di adozione, che per oltre un anno ha vessato la donna arrivando anche a picchiarla per farsi dare del denaro per i suoi acquisti. È una storia oltre l’ordinario quella sulla quale i Carabinieri del N.O.R.M. di Sansepolcro hanno lavorato e sono poi intervenuti con una relazione al Tribunale di Arezzo, che ha preso la sua decisione. Ora l’uomo è stato allontanato dall’abitazione su disposizione del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Arezzo. A far scattare l’intervento è stata proprio la madre dell’uomo, esasperata per i maltrattamenti subiti e per le continue richieste di denaro da parte dei figlio. Alcuni giorni fa la donna, dopo aver subito una nuova violenza, ha deciso di denunciare il figlio alle forze dell'ordine. Con grande coraggio la donna si è presentata negli uffici della Compagnia Carabinieri ed ha denunciato le angherie subite da parte del figlio. Nella relazione, predisposta dai militari operanti ed inviata alla procura della Repubblica di Arezzo, sono descritti decine di episodi accaduti negli ultimi 12 mesi.

Redazione
© Riproduzione riservata
03/09/2019 10:49:04


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Cronaca

Anghiari, esonda il torrente: uomo si salva ma la vettura scompare nell'acqua >>>

Chiesa altotiberina in lutto: è morto a 84 anni monsignor Giuseppe Tanzi >>>

Arezzo, scippata della borsa e trascinata a terra: ferito giovane medico >>>

Denunciato per tentata truffa un candidato agli esami per la patente di guida >>>

Arezzo, assolto l'autore delle due rapine in farmacia la scorsa primavera >>>

San Piero in Bagno, condannato per frode fiscale il 65enne ex broker >>>

Sbanda e finisce fuori strada a San Giustino: sul posto gli agenti della Polizia Locale >>>

Città di Castello, ciclista travolto da una vettura: trasportato in ospedale >>>

Strappa il Rolex dal polso di un giornalista straniero: denunciata 21enne rumena >>>

Sansepolcro, cede una porzione di solaio: chiusi i garage di un condominio >>>