Viaggi e Vacanze Italia

Sul Lago Maggiore i giardini più belli del mondo

Furono realizzati da un ricco scozzese. Migliaia di piante rare

Print Friendly and PDF

Fu un ricco possidente scozzese, Neil Mc Eacharn che nel 1931 a realizzare i meravigliosi giardini di Villa Taranto (Verbania) sul Lago Maggiore, oggi considerati tra i più belli del mondo e visitabili dal 15 marzo fino a novembre.

I meravigliosi giardini di Villa Taranto sul Lago Maggiore, considerati tra i più belli del mondo e visitabili dal 15 marzo fino a novembre.

Villa Taranto regala ai visitatori indimenticabili immagini, dalla romantica Valletta alla distesa delle Eriche; dalla serra della “Victoria Cruziana” ai viali di Azalee, Rododendri e Camelie; dai giardini delle Dalie, con oltre 300 varietà, ai mille colori delle fioriture.

Migliaia di piante rare - Neil Mc Eacharn fece piantare migliaia di piante che, importate da ogni parte del mondo costituiscono collezioni rarissime. Tra le opere più significative possiamo nominare: la “Valletta”, realizzata dopo imponenti lavori di scavo; l’impianto d’irrigazione, la cui acqua viene pompata direttamente dal lago in un serbatoio e quindi irradiata in ogni angolo della proprietà; i “Giardini terrazzati”, con le loro cascatelle; le piscine, le vasche per ninfee e fior di loto; il “Giardino d’inverno” ed il “Giardino palustre”; le fontane ornamentali e i giochi d’acqua.

Il Duca di Taranto e il dono all’Italia - Realizzato così il “suo” giardino, che chiamò Villa Taranto, in memoria di un suo antenato, il Maresciallo McDonald, nominato Duca di Taranto da Napoleone, il Capitano volle che il significato dell’opera gentile e poderosa venisse proiettato nel tempo e, con un esempio di squisita generosità, donò la proprietà allo Stato Italiano esprimendo il desiderio che la sua opera avesse continuità nel futuro. Oggi il patrimonio botanico dei Giardini di Villa Taranto è vastissimo: comprende circa 1.000 piante non autoctone e circa 20.000 varietà e specie di particolare valenza botanica.

Turisti da tutto il mondo - Dal 1952 i Giardini sono aperti al pubblico, da marzo a novembre. Dall’Australia, dalle Americhe e dall’Europa, numerosi gruppi di studiosi e di appassionati, raggiungono Villa Taranto, attirati dall’interessante raccolta botanica, dalla perfetta organizzazione e dalla cortese ospitalità.

Tgcom
© Riproduzione riservata
03/04/2018 10:01:37


Potrebbero anche interessarti:

Ultimi video:

Crea un account o accedi per lasciare un commento

Bisogna essere registrati per lasciare un commento

Crea un account

Crea un nuovo account, è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui ora.


Accedi

0 commenti alla notizia

Commenta per primo.

Archivio Italia

Rocca di Sirmione, tesoro d'Italia sul lago di Garda >>>

La Strada del Vino del Franciacorta >>>

Il New York Times incorona Puglia e Liguria come mete turistiche del 2019 >>>

Sciare in Toscana: l'Abetone >>>

L'Albero di Natale più grande del Mondo si trova a Gubbio >>>

Una giornata a San Gimignano >>>

A piedi, in bici e in barca nel Parco del Mincio >>>

Spiagge naturiste, la Sardegna raddoppia con Piscinas >>>

Visitare l'Elba, nel Arcipelago toscano >>>

Pedalare sospesi sull’acqua, apre il primo tratto della ciclopista sul Lago di Garda >>>